Camera di Commercio di Bologna
Tu sei qui: Portale Regolazione del Mercato Sportello etichettatura e sicurezza alimentare
Azioni sul documento

Sportello etichettatura e sicurezza alimentare

retesportellietichettaturaalimentare.png

Le Camere di commercio dell'Emilia Romagna fanno parte della Rete nazionale degli sportelli etichettatura, creata da Unioncamere per fornire alle imprese interessate servizi in materia alimentare realizzati in collaborazione con il Laboratorio chimico Camera di Commercio di Torino e la Stazione Sperimentale Industria Conserve Alimentari di Parma –SSICA.

Per maggiori dettagli sul nuovo servizio, clicca qui

 

Servizio food label check

Foodlabelcheck.jpg

Unioncamere Emilia Romagna offre un servizio denominato Food Label Check (FLC) con cui le imprese interessate possono ottenere l’accesso a pagamento annuale ad una banca dati on line per l’elaborazione di bozze di etichette indicanti i valori nutrizionali obbligatori degli alimenti da esse prodotti o commercializzati, nonché fruire dell’ulteriore supporto su corrispettivo di un esperto accreditato ai fini dell’inserimento nella banca dati di nuovi ingredienti o semilavorati non presenti o per consulenze giuridiche in materia di etichettatura alimentare.

Si precisa che le etichette elaborate mediante il servizio web contengono valori indicativi e non rappresentano una certificazione di legge e che la responsabilità per i dati indicati nelle etichette dei prodotti è in capo all’impresa titolare del prodotto.

Per maggiori informazioni CLICCA QUI

 

Il Decreto Legislativo 15 Dicembre 2017, n. 231 ha introdotto la nuova disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni del Regolamento UE n. 1169/2011, relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori e l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del medesimo regolamento e della direttiva 2011/91/UE.

La norma entrerà in vigore il 9 maggio 2018. Fino a quella data resteranno in vigore le disposizioni del decreto legislativo 27 gennaio 1992, n. 109.

 

Nuovi adempimenti per gli operatori economici dei materiali e oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti (MOCA)

 

Gli alimenti vengono a contatto con molti materiali e oggetti durante le fasi di produzione e somministrazione – ad esempio contenitori per il trasporto, macchinari per la trasformazione, materiali da imballaggio, utensili da cucina, posate e stoviglie – denominati materiali ed oggetti a contatto con gli alimenti (MOCA).

L’art.6 D. Lgs. n. 29 del 10 febbraio 2017 ha  introdotto l’obbligo per gli Operatori Economici del settore dei materiali ed oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti (MOCA), di comunicare all'autorità sanitaria territorialmente competente “gli stabilimenti che eseguono le attività di cui al reg. CE 2023/2006” (ad eccezione degli stabilimenti che svolgono esclusivamente attività di distribuzione al consumatore finale).

Questo permetterà di creare un’anagrafica nel settore MOCA al fine di consentire ai Servizi Igiene di svolgere le attività di controllo.

Gli operatori economici già operanti alla data di entrata in vigore del D.Lgs. 10 febbraio 2017 n. 29 (ovvero il 2 aprile 2017) inviano entro il 31 luglio 2017 la comunicazione allo Sportello Unico per le attività produttive (SUAP) competente per territorio delle sedi operative in cui vengono svolte le attività, che provvederà all’inoltro ai Dipartimenti di Sanità Pubblica delle AUSL, Autorità competente per la procedura di controllo.

Il Ministero della Salute  ha predisposto il modello per effettuare tale comunicazione, già disponibile nella piattaforma telematica SUAP ER.

 

Nota Ministero della Salute

Nota Regione Emilia Romagna

Modello comunicazione MOCA

Banner_CTC.gif

Banner_Seminari

Banner_archivio materiale seminari.gif

Banner_Biblioteca.gif

Portale_PSE.jpg

Servizi digitali

Portlet_riforma_camere_di_commercio.gif

 

 

Unipol_portlet_3.gif

 
Area riservata
Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali - Privacy

IBAN: IT44 O031 2702 4100 0001 2000 001

Codice fatturazione elettronica: O6LZ6Y

Contabilità speciale Banca d'Italia n. 319387

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Bologna
C.F.: 80013970373 - Partita IVA: 03030620375

Tel. 051/60.93.111 - Fax 051/60.93.451
PEC: cciaa@bo.legalmail.camcom.it
Contatti: info@bo.camcom.it