Camera di Commercio di Bologna
Tu sei qui: Portale Regolazione del Mercato Concorsi a premio
Azioni sul documento

Concorsi a Premio

Cosa sono

I concorsi a premio consistono in promesse di premi al pubblico (di cui agli articoli 1989 e ss. del codice civile) per favorire, nel territorio dello Stato, la conoscenza di prodotti, servizi, ditte, insegne o marchi o la vendita di determinati prodotti o servizi e possono essere svolti a favore dei consumatori finali o di altri soggetti quali rivenditori, intermediari, concessionari, collaboratori e lavoratori dipendenti.

Sono considerati concorsi a premio le manifestazioni in cui l'attribuzione dei premi offerti dipende:

  1. dalla sorte: l’individuazione dei vincitori può avvenire mediante estrazione appositamente organizzata oppure può farsi riferimento ad altra estrazione (es. il lotto) o modalità di assegnazione (es. abbinamento ad un risultato sportivo);
  2. da qualsiasi congegno (meccanico, elettronico, ecc.) le cui caratteristiche consentano di affidare unicamente all'alea la designazione dei vincitori dei premi promessi;
  3. dall'abilità o dalla capacità dei concorrenti chiamati ad esprimere giudizi o pronostici relativi a determinate manifestazioni sportive, letterarie, culturali in genere o a rispondere a quesiti o eseguire lavori la cui valutazione è riservata a terze persone o a speciali commissioni;
  4. dall'abilità o dalla capacità dei concorrenti di adempiere per primi alle condizioni stabilite dal regolamento.

Qualunque sia la meccanica prescelta, la partecipazione ai concorsi a premio deve essere assolutamente gratuita, salvo le ordinarie spese di spedizione o telefoniche necessarie ai fini della  partecipazione stessa.

L’attività di controllo sul corretto svolgimento dei concorsi a premio è di competenza del Ministero dello Sviluppo Economico.

La Camera di commercio interviene, su richiesta del soggetto promotore, per garantire la regolarità delle procedure di assegnazione dei premi e verbalizzare la chiusura del concorso.

 

Cosa occorre fare

I soggetti che intendono svolgere un concorso a premio devono darne comunicazione, almeno 15 giorni prima dell'inizio, al Ministero dello Sviluppo Economico mediante compilazione e trasmissione di apposito modello PREMA CO/1, fornendo altresì:

  • Il Regolamento del concorso con le indicazioni operative;
  • La documentazione comprovante l'avvenuto versamento della cauzione (o fideiussione bancaria o assicurativa) a garanzia dei premi promessi.

La data d’inizio della manifestazione a premio coincide, di regola, con la sua pubblicizzazione vale a dire con il momento in cui il contenuto dell’iniziativa viene portato a conoscenza del pubblico dei destinatari con i mezzi più opportuni, quali giornali, radio, tv, manifesti, avvisi, etc. (Circolare MAP 28 marzo 2002 n. 1/AMTC).

Anche le comunicazioni ulteriori rispetto a quelle di avvio del concorso a premi, qualora siano riferite ad aspetti del concorso o del suo regolamento che modificano le caratteristiche sostanziali del concorso, devono essere trasmesse almeno 15 giorni prima dei loro effetti.

La comunicazione preventiva di svolgimento va trasmessa al Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale mercato, concorrenza, consumatore, vigilanza e normativa tecnica Divisione XIX – Manifestazioni a premio.

L'inoltro può essere effettuato se si dispone di firma digitale tramite il Servizio informatico Prema on-line, attivo sul dominio http://www.impresa.gov.it/ link: “La mia scrivania”.

Dal 25 gennaio 2011, il servizio Prema on-line è l'unico canale di trasmissione, tuttavia, se il sistema telematico rilascia informazione secondo cui il servizio Prema on-line è inattivo, l’impresa può trasmettere la comunicazione con i relativi allegati mediante posta elettronica con firma digitale all'indirizzo di posta elettronica m.premio@sviluppoeconomico.gov.it e a quello dei Monopoli di Stato giochi.concorsiapremio@aams.it.

 

E’ possibile contattare il Ministero ai seguenti recapiti:

Per quesiti amministrativi:

m.premioinfo@sviluppoeconomico.gov.it
imp.mccvnt.div19@pec.sviluppoeconomico.gov.it

Per supporto e compilazione dei modelli elettronici:

m.premiohelp@sviluppoeconomico.gov.it

Per informazioni:

tel: (+39) 06.9651.7258 - fax: (+39) 06.9651.7386

Per ulteriori approfondimenti si consiglia di consultare il sito del Ministero dello Sviluppo economico

 

Come richiedere l'intervento della Camera di commercio di Bologna

Il D.P.R. 26 ottobre 2001 n. 430, all’art. 9 stabilisce che nei concorsi a premio ogni fase relativa all’individuazione dei vincitori deve essere effettuata, con relativo onere a carico dei soggetti promotori, alla presenza di un soggetto “pubblico”, Notaio o Funzionario camerale competente per territorio, nella persona del Responsabile della Tutela del consumatore e della fede pubblica competente per territorio, o di un suo delegato.

Nel caso in cui si desideri affidare la fase di individuazione dei premi all’operato della Camera di Commercio di Bologna, occorre presentare copia della stessa documentazione inoltrata al Ministero, insieme alla richiesta in carta semplice di un funzionario camerale, ad uno dei seguenti recapiti:

all’indirizzo e-mail: concorsiapremio@bo.camcom.it
o Posta Elettronica Certificata: regolamentazione.mercato@bo.legalmail.camcom.it

oppure

al nr. Fax 051/6093.855

oppure all’indirizzo:

Camera di Commercio di Bologna
Area Tutela del mercato e del consumatore
Ufficio Regolamentazione del mercato - Concorsi a premio
Piazza Costituzione, 8 - 40128 Bologna

Ultimate le operazioni di effettiva consegna dei premi ai vincitori, occorre procedere alla chiusura del concorso mediante redazione del verbale di chiusura da parte del Notaio o del Funzionario camerale, che va poi trasmesso al Ministero dello sviluppo economico unitamente al modello PREMA CO/2.

La Camera di Commercio di Bologna è a disposizione anche per la redazione del verbale di chiusura.

 

Tariffe

Le tariffe che le imprese promotrici devono versare per l’intervento del funzionario camerale sono le seguenti (oltre ad IVA):

  • 330* euro, per accessi in orario di servizio;
  • 429 euro, per accesso dopo l’orario di servizio o prolungato rispetto ad esso dal lunedì al venerdì;
  • 495 euro, per accesso nelle giornate di sabato o festive;
  • 80 euro, per i verbali redatti presso la Camera di Commercio, per concorsi per cui si possa trasportare la documentazione, dopo aver assicurato almeno un accesso presso l’impresa promotrice.
  • Gratuità del verbale di chiusura redatto presso la Camera di Commercio, se è stato effettuato almeno un verbale di assegnazione presso la società promotrice o il soggetto delegato.


(*) Orario di servizio:
lunedì e giovedì dalle 7,45 alle 18,00
martedì, mercoledì e venerdì dalle 7,45 alle 14,30

 

Ulteriori approfondimenti

Banner_CTC.gif

Banner_Seminari

Banner_archivio materiale seminari.gif

Banner_Biblioteca.gif

Portale_PSE.jpg

Servizi digitali

Portlet_riforma_camere_di_commercio.gif

 

 

Unipol_portlet_3.gif

 
Area riservata
Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali - Privacy

IBAN: IT44 O031 2702 4100 0001 2000 001

Codice fatturazione elettronica: O6LZ6Y

Contabilità speciale Banca d'Italia n. 319387

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Bologna
C.F.: 80013970373 - Partita IVA: 03030620375

Tel. 051/60.93.111 - Fax 051/60.93.451
PEC: cciaa@bo.legalmail.camcom.it
Contatti: info@bo.camcom.it