Camera di Commercio di Bologna
Tu sei qui: Portale Notizie Archivio Notizie 2017 Al via il progetto SAI - Servizi per l'Avvio di Impresa
Azioni sul documento

Al via il progetto SAI - Servizi per l'Avvio di Impresa

— archiviato sotto:

È stato approvato nei giorni scorsi da Città metropolitana, Camera di Commercio di Bologna, Comune di Bologna e ASTER lo schema di Accordo per la realizzazione del progetto SAI - Servizi per l'Avvio di Impresa. L'obiettivo è di facilitare l'accesso dei cittadini del territorio metropolitano ai servizi gratuiti di supporto per l'avvio di una nuova impresa sviluppando maggiori sinergie e integrazioni per offrire un servizio di assistenza completa che metta in relazione le opportunità del territorio (finanziamenti, contributi, agevolazioni, formazione, consulenze, ricerche e studi) con gli adempimenti amministrativi da affrontare.

Infografica_thumb

 

I quattro Enti aderiscono al progetto per rafforzare le proprie esperienze e le attività già in atto.

 

In particolare la Città metropolitana ha messo a punto un modello consolidato di sostegno allo start-up imprenditoriale, basato sulla rete di sportelli di “Progetti di impresa” per un accompagnamento specializzato agli aspiranti imprenditori. Inoltre coordina la rete dei 24 Suap presenti sul territorio metropolitano, di cui 5 presso le Unioni di Comuni.

Il Comune di Bologna con il progetto “Incredibol” promuove la crescita e la sostenibilità del Settore creativo a Bologna e in Emilia-Romagna insieme ad una rete di partner pubblici e privati, già attivi sul territorio con diversi servizi a favore dei giovani creativi che vogliono fare delle proprie idee una professione.

La Camera di Commercio tramite lo Sportello GENESI – Nuove imprese – mette a disposizione un servizio gratuito di primo orientamento con informazioni e strumenti utili per fornire un supporto all'aspirante imprenditore per l'avvio di impresa.

Aster, in particolare con la gestione della piattaforma EmiliaRomagnaStartUp, è invece il punto di riferimento regionale per la creazione di imprese innovative e svolge un ruolo di collegamento fra le startup e tutti i soggetti che supportano la creazione di impresa.

 

L'accordo prevede la collaborazione fra i quattro Enti in particolare per realizzare:

  • una modalità di condivisione puntuale delle informazioni, delle opportunità, e dei servizi a disposizione degli utenti, per standardizzare le procedure di gestione degli utenti, in particolare della modulistica, per facilitare lo sviluppo dell'idea imprenditoriale degli utenti e per acquisire dati significativi dal punto di vista statistico;
  • un servizio coordinato e integrato di gestione degli appuntamenti;
  • un progetto per arrivare alla creazione di un unico portale di accesso ai servizi;
  • una reportistica periodica sull'attività degli sportelli per il monitoraggio attività e per uso statistico e informativo.

“Questo atto rappresenta – dichiara il consigliere delegato allo Sviluppo economico della Città metropolitana Massimo Gnudi – un primo importante tassello per offrire ai cittadini un servizio coordinato tra gli Enti che hanno competenza in questo ambito. Il nostro obiettivo finale è arrivare ad avere un unico punto di accesso per l'avvio di una impresa.”

“L'unione fa la forza – commenta Matteo Lepore assessore all'economia del Comune di Bologna - .

Il coordinamento tra soggetti diversi che condividono l'obiettivo comune della crescita del nostro territorio è il presupposto necessario per migliorare i servizi ai cittadini. È con un dialogo costante che si lavora insieme per promuovere la creazione di nuove imprese; questo è un primo piccolo passo, ma di grande importanza simbolica."

“È possibile aprire una impresa in un giorno – afferma il presidente della Camera di commercio Giorgio Tabellini - .

Ma il percorso che precede questo passo va seguito accuratamente. L'aspirante imprenditore deve trovare nel servizio pubblico un incentivo al suo desiderio di fare impresa e non ostacoli. Tante e articolate sono le competenze e le professionalità che i firmatari di questo Accordo offrono gratuitamente: ora sono finalmente in rete e condivise. La Camera di commercio fornirà un servizio di primo orientamento all'avvio dell'impresa. Sarà sufficiente prenotare gratuitamente un appuntamento personalizzato”.

“Il fatto che sul nostro territorio ci siano diversi soggetti che lavorano per sostenere la creazione d’impresa – commenta Marina Silverii, vice direttrice di ASTER - è indice di grande vitalità del sistema. In particolare ASTER, attraverso EmiliaRomagnaStartUp, aggrega tutti i soggetti e gli enti che sostengono la creazione d’impresa innovativa e offre consulenze gratuite e servizi per chi ha nuove idee su tutto il territorio regionale.

Con questo accordo vogliamo semplificare la comunicazione e i processi e aiutare i cittadini ad orientarsi e a sfruttare tutte le opportunità presenti”.

Banner_CTC.gif

Banner_Seminari

Banner_archivio materiale seminari.gif

Banner_Biblioteca.gif

Portale_PSE.jpg

Servizi digitali

Portlet_riforma_camere_di_commercio.gif

 

 

Unipol_portlet_3.gif

 
Area riservata
Standard

Powered by Plone ®

Note Legali

Note Legali - Privacy

IBAN: IT44 O031 2702 4100 0001 2000 001

Codice fatturazione elettronica: O6LZ6Y

Contabilità speciale Banca d'Italia n. 319387

Camera di Commercio

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Bologna
C.F.: 80013970373 - Partita IVA: 03030620375

Tel. 051/60.93.111 - Fax 051/60.93.451
PEC: cciaa@bo.legalmail.camcom.it
Contatti: info@bo.camcom.it